Blue Flower

infoIl comune di Bascapè, situato in Lombardia, fa parte della provincia pavese e conta quasi 1800 abitanti.

Il nome Bascapé deriva dall'originaria famiglia milanese " A BASILICA PETRI" che per secoli fu proprietaria di queste terre. Nel corso degli anni il nome varia come Barxegape; Basgapè; Bescape; ecc... e per l'elisione di interi gruppi di lettere da " a BASili CA PEtri" si è arrivati all'attuale forma fonetica contratta BAS CA PE'.

E' un comune della pianura lombarda posto nella estrema parte nord orientale della provincia di Pavia al confine con la provincia di Milano e Lodi.

Bascapè dista 24 km da Pavia e 25 da Milano. E' situato nella fascia meridionale delle risorgive che un tempo erano abbondanti e contribuivano alla formazione delle "marcite", cioè prati perennemente irrigati.
A a poche centinaia di metri dal centro di Bascapè nei pressi della cascina Albaredo il 27 ottobre 1962 precipitò l'aereo dell'onorevole Enrico Mattei, presidente dell'ENI.

Nell'attentato morirono oltre a Mattei, il pilota ed un giornalista americano; il luogo dove furono trovati i resti è ricordato da tre cippi inseriti in un parco recintato.


Caratteristico è il centro abitato, le frazioni e le tipiche cascine lombarde dove si possono osservare da vicino le coltivazioni e gli allevamenti propri della pianura padana. Alcune cascine sono state trasformate in Fattorie didattiche e Agriturismo. Altri luoghi ed edifici di interesse sono i mulini idraulici della Coria e Mangialupo, le chiesette campestri nelle frazioni di Beccalzù e Trognano, il Castello di Bascapè e la stupefacente Chiesa Parrocchiale dedicata al patrono S. Michele con affreschi risalenti al 1600.